Università Popolare degli Studi di Milano MIUR

Nonostante i dubbi e i pregiudizi degli esordi, le lauree online stanno facendo registrare un successo sempre più importante. Il numero degli iscritti è cresciuto, confermando come la formazione a distanza e le lezioni erogate in un contesto virtuale siano logiche entrate a far parte anche della cultura italiana. Le lauree online sono possibili grazie alla presenza delle università telematiche. Le università telematiche sono istituti di istruzione di ordine superiore, che offrono corsi universitari a distanza, mediante una connessione Internet, usando le tecnologie innovative dell’ e – learning e della didattica a distanza. Le Università telematiche sono entrate a far parte del contesto italiano grazie all’articolo 26, comma 5, della legge finanziaria del 2003. Il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie chiarì quali fossero i requisiti essenziali e l’iter necessario per l’accreditamento dei corsi universitari a distanza, mentre fu il Decreto del 17 Aprile 2003, firmato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di quel tempo, Letizia Moratti, a segnare la nascita ufficiale delle Università Telematiche in Italia. Al Decreto seguirono una serie di altri singoli decreti interministeriali, emanati sempre dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, attraverso i quali è stato possibile concretizzare il riconoscimento ufficiale di quelle che, attualmente, sono le undici Università telematiche presenti in Italia e, di conseguenza, riconosciute dal MIUR. 

L’elenco delle Università Telematiche e delle lauree online ad oggi riconosciute dal MIUR include i seguenti atenei: Università online Guglielmo Marconi, istituita con DEcreto Ministeriale del 1 Marzo 2004, con sede in Via Plinio 44, a Roma; Università Online eCampus, istituita con Decreto Ministeriale del 30 gennaio 2006, con sede in Via Isimbardi 10, a Novedrate; Università Online San Raffaele Roma, istituita con Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dell’8 maggio 2006. Presenta una doppia sede: una a Roma, in Val Cannuta 247 a Roma e una in Via Daverio 7 a Milano; Università Online Unitelma Sapienza, istituita con Decreto Ministeriale del 7 maggio 2004, con sede in Viale Regina Elena 295, a Roma; Università Online Internazionale Uninettuno (UTIU), istituita con Decreto Ministeriale del 15 Aprile 2005, con sede a Roma, in Corso Vittorio Emanuele II, 39; Università Online Pegaso, con sede a Napoli, presso il Centro Direzionale Isola F2 a Napoli, che ha acquisito lo status di Università Telematica riconosciuta dal MIUR grazie al Decreto Ministeriale del 20 Aprile 2006; Università Online Mercatorum, con sede a Roma, in Piazza Mattei 10 e riconosciuta come università online grazie al Decreto Ministeriale del 10 Maggio 2006; Università Online IUL, istituita con Decreto Ministeriale del 2 Dicembre 2005, con sede a Firenze, in Via Buonarroti 10; Università Online Giustino Fortunato, istituita con Decreto Ministeriale del 13 Aprile 2006, con sede a Benevento in Viale Delcogliano 12; Università Online Niccolò Cusano, con sede in Via Don Carlo Gnocchi 3 a Roma, istituita con Decreto Ministeriale del 10 Maggio 2006; Università Online Leonardo da Vinci, istituita con Decreto Ministeriale del 16 novembre 2004, in Piazza San Rocco, a Torrevecchia Teatina, in provincia di Chieti. Conformemente alla nota numero 8093 del 20 Giugno 2016, rilasciata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, un’università telematica potrà fregiarsi del riconoscimento MIUR grazie al controllo, periodico e costante, da parte dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario della Ricerca (ANVUR). Questo monitoraggio garantisce l’accreditamento periodico delle sedi universitarie online e dei corsi di studio, seppur erogati a distanza. Inoltre, questo controllo reiterato nel tempo assicura come la didattica ed il titolo conseguito siano in linea con le direttive emanate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, diventando equivalente a quello ottenuto nelle altre Università presenti sul territorio italiano. Con Presa d’atto n. 313 del 14 ottobre 2011 (pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana anno 152°, n. 146), anche l’Università Popolare di Milano è stata accreditata ufficialmente dal MIUR, con la possibilità di rilasciare titoli di studi legali in Italia e all’estero.